2003 - PGM l’o.g.m. al servizio della società

    7° CLASSIFICATO

    Image:2003 - PGM l’o.g.m. al servizio  della società



    Classifica:
    1
    I Gufi Invito a cena con delitto
    89
    2
    Corsari Due ruote, una sella e….. un cannone
    88
    3
    Angeli Getto-Ri-getto
    86
    4
    Afidi nella scarpa Il soggetto? …. È nato da una sega!
    85
    5
    Mazzagatti Sacrimicio
    84
    6
    Accademia della satira Rondò Veneziano
    83
    7
    Brot & Cativ P.G.M.: l’o.g.m. al servizio della società
    82
    8
    Treno Velisti per caso
    79
    9
    Jolly & Maschere Le scatole dei sogni e la realtà che rompe le scatole
    78
    10
    Figli della Baldoria Pedala, pedala. Salame!
    77
    11
    Clandestini Amicotesoro
    73






    Soggetto:         P.G.M.: l’o.g.m. al servizio della società





    PITTURA E SCULTURA
    L’immagine del campo e dell’albero è costruita molto bene. I colori hanno un certo gusto.
    I piccoli personaggi dei semi sono carini e ben realizzati
    Poco spettacolare però l’insieme dei movimenti e lo svolgimento dell’azione.
    Promette più di quello che mantiene.

    ARCHITETTURA E COSTRUZIONE
    Brutto il tema del carro e ancor più il titolo, ma la sua traduzione informe, sebbene non particolarmente accurata, costituisce il più esplicito episodio architettonico dell’intero carnevale.
    Il carro infatti porta dentro la piazza un tempietto antico periptero, con grandi spighe al posto delle colonne e con una cella centrale fatta d’alberi e coperta di frasche. Carro quadrifronte dunque, che è una scelta assai apprezzabile.
    A un tratto il colonnato di spighe s’abbassa e l’albero-cella centrale si apre in due lasciando campo all’azione visibile da entrambi i lati della piazza, a differenza dell’ultimo momento dello spillo (i bulbi spinosi con dentro gli uomini seme) purtroppo visibile solo dal lato del palazzo comunale.
    Modesti i meccanismi e brutta l’entrata del carro senza musica e senza scena. Le spighe geneticamente modificate fanno venire il vomito e se le tagliatelle e i tortellini a San Giovanni in Persiceto li fate con farina prodotta in quel modo, beh mangiateveli voi.
    Tuttavia l’idea architettonica c’è ed è innegabile.

    SOGGETTO E SVOLGIMENTO
    Sensibile, pungente e ironico, nell’idea di adoperare le scoperte biologiche e tecnologiche per migliorare le società.
    Il politico geneticamente modificato è una trasposizione arguta, un esercizio della fantasia che in questo caso raggiunge un efficace risultato attraverso una convincente messa in scena.





    PUNTEGGI
                                         Pittura e scultura                                                          
    27
    Architettura e Costruzione                                              
    28
                                       Soggetto e Svolgimento                                                  
    27
    TOTALE PUNTI                                                                  
    82

    7° CLASSIFICATO







    Comments Disabled